Il “Convivio” di Dante secondo Maria Corti. Appunti e considerazioni

A cinque anni dalla sua scomparsa, il contributo ripercorre alcuni saggi danteschi di Maria Corti dedicati al Convivio, mettendone in luce i presupposti esegetici e soffermandosi su alcuni nodi centrali dell’analisi della studiosa, dal tema della felicit√† mentale a quello del rapporto tra filosofia e teologia in Dante